Si è tenuto il 21 ottobre il Convegno di presentazione dei risultati della Ricerca 2014 dell’Osservatorio eCommerce B2c, promosso dalla School of Management del Politecnico di Milano e da Netcomm.
Il 44% delle vendite segue un ciclo “tradizionale” ovvero informazione, confronto, verifica, ponderazione, acquisto.
Il 56% delle vendite è invece ZMOT (zero moment of truth) ovvero vendite sulla spinta di una scelta impulsiva (a diversi gradi ma pur sempre impulsiva e quindi con un processo decisionale molto rapido e sintetico).

E’ assolutamente necessario presidiare lo ZMOT per un sito e-commerce per evitare che gli utenti arrivati sul sito abbandonino il carrello per ulteriori ricerche (prezzo, spedizioni etc…).
Noi suggeriamo di investire nelle campagne di advertising ma non solo, è interessante anche creare diversi tipi di conversioni come newsletter per promozioni, sconti, coupon o prevedere concorsi.
Vuoi condividere con noi il tuo progetto di E-Commerce per realizzarlo nel modo migliore? …scrivici con modulo Contatti e sarà nostra cura fornirti idee, strumenti e soluzioni…

ARTICOLI CORRELATI

App per le operazioni logistiche

26 luglio 2016

Focus su Acquisto Crediti per le agenzie di recupero

22 luglio 2015

Voucher per digitalizzazione delle PMI

18 febbraio 2015