Le competenze richieste per essere competitivi ed innovativi nel campo della Business Information sono numerose, dalla capacità di individuare gli algoritmi migliori per le operazioni di data mining, alla capacità di gestire, estrapolare e di trasformarli in conoscenza utile per l’organizzazione.

Con queste competenze AIM ha realizzato per un importante Ente l’INVENTARIO e STIMA del PATRIMONIO IMMOBILIARE per avere la perfetta conoscenza della consistenza e del valore del patrimonio immobiliare.
Dopo una prima normalizzazione e deduplica dell’archivio del cliente è stata effettuata un’indagine tecnico-amministrativa tramite i siti dell’Agenzia del Territorio (Sister) con accesso alla banca dati Catasto tramite chiavi univoche dove presenti o tramite indirizzo.
Questo ha permesso la creazione di un nuovo database degli immobili di proprietà del Cliente completo di dati dell’immobile, quote, rendita. Infine per ottenere la valorizzazione del patrimonio è stata interfacciata la banca dati dell’Osservatorio del Mercato Immobiliare e, con tecniche di mash-up abbiamo ottenuto una stima a valore di mercato con generazione del valore commerciale di vendita e di locazione dell’immobile oggetto di indagine.

ARTICOLI CORRELATI

La collaboratività dei fornitori per aumentare l’efficienza

3 novembre 2015

La qualità dei propri Fornitori di informazioni quanto vale?

4 giugno 2015

E’ necessario il “professionista del dato” – Linked data e Mash up

4 marzo 2014